Migliorare la conducibilità elettrica nei binari del plastico ferroviario


Normalmente i binari del plastico ferroviario vengono uniti mediante l’utilizzo di scarpette cioè di linguette di metallo che servono a fissare meccanicamente i binari tra loro e permettere il passaggio della corrente. Queste scarpette però hanno il principale inconveniente di essere sottili e quindi, a causa della resistenza risultante, provocare una caduta di potenziale della corrente. Parti del tracciato ferroviario distanti dal l’alimentatore potrebbero quindi ricevere una corrente più bassa del desiderato. Ciò ovviamente si accentua in plastici di grandi dimensioni.

Un altro inconveniente di questo sistema è costituito dal fatto che a volte le scarpette potrebbero non aderire perfettamente all’altro pezzo di binario, impedendo quindi il passaggio di corrente. In questi tratti di binario il treno perciò si fermerà.

Per scongiurare questo problema è buona norma far passare sotto il piano del plastico un doppio filo di corrente, cioè un cavo per ogni polo, e, ad intervalli di circa un metro, far partire da questi cavi l’alimentazione per il binario sovrastante.

In questo video spieghiamo il procedimento passo passo: