kit di partenza treno elettrico: cosa devi sapere prima dell’acquisto


Il kit di partenza (spesso chiamato anche starter set, scatola di partenza, scatola iniziale, ecc..) è un ottimo strumento per addentrarsi del mondo del fermodellismo.

Tanti appassionati hanno iniziato la loro avventura acquistando una confezione di partenza contenente tutto l’indispensabile per compiere i primi passi.

 

Solitamente uno starter set contiene:

– binari per realizzazione di un circuito (più o meno complesso)

– locomotiva abbinata ad alcuni vagoni

– alimentatore + regolatore di tensione

 
Prima di procedere all’acquisto
 
Sebbene i kit di partenza siano accomunati da “uno stesso” contenuto di base è possibile riscontrare – come si intuisce subito guardando i prezzi – molte differenze fra le proposte delle varie aziende.
Per non commettere errori in fase di acquisto dovete fare alcune semplici valutazioni ponendovi alcune domande fondamentali:
Avete uno spazio molto limitato da dedicare al modellismo ferroviario?
Prevedete l’acquisto di altri treni?
Non sempre è facile rispondere a queste domande, ma se non escludete l’acquisto (magari in un secondo momento) di un altro treno conviene prendere in considerazione solo quelle confezioni predisposte per il digitale. La tecnologia digitale consente infatti di comandare più treni contemporaneamente con notevole semplificazione elettrica del circuito.
Il digitale offre poi anche numerosi altri vantaggi.
Uno starter kit digitale ovviamente ha un costo iniziale maggiore rispetto ad uno analogico e magari per iniziare non vorreste spendere tanto.
Ecco allora che la soluzione ideale è quella di uno starter set analogico, ma con locomotore predisposto per la digitalizzazione.
Se invece siete certi fin dall’inizio che vi dedicherete ad un circuito semplice ad uso di un solo treno, allora conviene optare per un comune kit di partenza analogico
Nel nostro e-shop offriamo varie soluzioni proponendo i prodotti con miglior rapporto prezzo qualità.
Uno di questi è l’articolo Piko 57182 costituito da circuito dotato di scambio per binario morto e locomotore predisposto per digitalizzazione.
Ovviamente il circuito è amputabile (sia tramite set di binari appositamente studiati per conformazioni classiche di circuito che comprando binari specifici in base alle vostre esigenze).

 

Salva

Lascia un commento